Lexmark lancia Perceptive Checklist Capture

Milano, 22 luglio 2015

La nuova soluzione consente agli utenti di acquisire ovunque contenuti su ogni dispositivo – mobile, desktop o multifunzione

Lexmark ha annunciato la disponibilità di Lexmark Perceptive Checklist Capture, una nuova soluzione che automatizza il processo di raccolta di documenti e dati da desktop, mobile e dispositivi smart multifunzione (MFP), ottimizzando il processo di acquisizione, liberando le informazioni e consentendo ai dipendenti di focalizzarsi sul servizio ai clienti e sulla conformità. Eliminando passaggi manuali, Perceptive Checklist Capture migliora anche la precisione, riducendo la presenza di contenuti archiviati o classificati erroneamente.

Sul campo, Perceptive Checklist Capture consente agli utenti di scattare foto e acquisire altri contenuti con un dispositivo mobile, come cellulare e tablet. In ufficio, gli utenti possono fare scansioni di documenti su un dispositivo smart MFP Lexmark o acquisire file da un computer desktop, per poi immediatamente aggiungerli a un progetto o una cartella specifica. Sfruttando la piattaforma Perceptive Evolution, l’interfaccia di acquisizione rimane simile per tutti i dispositivi e le piattaforme, offrendo un’esperienza unica e coerente.

Perceptive Checklist Capture aggiorna il progetto o la cartella in tempo reale, consentendo agli utenti di tenere traccia del suo stato. Il sistema notifica gli utenti se un documento manca o è incompleto, e fornisce informazioni direttamente al sistema aziendale principale archiviando al contempo il documento in un repository centrale per consentirne un recupero veloce.

Per esempio, un agente assicurativo che arriva nel luogo in cui è stato segnalato un furto, può lanciare un’app sul suo telefono, accedendo immediatamente alle sue cartelle aperte. Aprendo la cartella attiva, gli viene presentata per verifica una lista di oggetti che devono essere raccolti, e può notare che l’unico oggetto mancante è evidenziato da una foto. Direttamente dalla sua interfaccia di verifica, l’utente seleziona quell’oggetto, e ne fa una foto che viene automaticamente aggiunta alla cartella. Completata questa checklist, la pratica viene automaticamente indicata come pronta per la revisione.

Perceptive Checklist Capture può trovare applicazione in ogni settore, anche i più comuni: retail (gestione dei casi); istituzioni (pubblica assistenza); banche (automazione della concessione di nuovi prestiti o conti correnti); assicurazioni (risarcimenti); amministrazione (gestione delle pratiche di risorse umane); manifatturiero (gestione documenti di logistica) o istruzione superiore (servizi di iscrizione).

Perceptive Checklist Capture organizza i dati non strutturati, ne semplifica l’implementazione e l’espansione, è complementare ai sistemi chiave esistenti, e dimostra la conformità.

“Perceptive Checklist Capture è un esempio di come la vision e la strategia di enterprise content management di Lexmark siano ormai pronte per essere apprezzate – mobile, desktop (web) e dispositivi smart MFP che lavorano tutti assieme per acquisire, gestire e accedere ai dati non strutturati nel momento in cui serve,” ha affermato Brian Anderson, Chief Technology Officer, Lexmark Enterprise Software.

Risorse a supporto
Scoprite di più su Perceptive Checklist Capture
Scoprite di più sulle soluzioni di Incident Management
Scoprite di più sulla piattaforma Perceptive Evolution

Lexmark

Lexmark (NYSE: LXK) crea software, hardware e servizi enterprise che eliminano le inefficienze legate a silos informativi e processi non strutturati, mettendo in collegamento le persone con le informazioni di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno. Scoprite nuove possibilità su www.lexmark.com.

 

Contatti stampa


Axicom
Silvia Asperges, Sandro Buti:
Tel.: +39 02 7526 111
lexmark_italy@axicom.com


Lexmark International Srl
Paola Faragasso
Tel. +39 02 70395.652
paola.faragasso@lexmark.it